Se amate la numismatica, di sicuro conoscete già questa moneta da 10 euro. Ecco quanto vale

Caratteristiche moneta da 10 euro Riace - Calabria Serie Italia delle Arti

Se siete amanti della numismatica, di sicuro avete già visto questa moneta della collezione 2015 e appartenente alla Serie Italia delle Arti. Si tratta della moneta da 10 euro Riace – Calabria Serie Italia delle Arti.

L’esemplare è stato emesso per i soli collezionisti e venduto sul sito ufficiale dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Italiano, in versione Proof (Fondo Specchio) e confezionata in astuccio, per un prezzo di 60 euro per ciascun pezzo.

Oggi non è più possibile ordinare la moneta, ma i collezionisti possono trovarla in vendita sui siti privati dedicati alla numismatica. Coloro che sono riusciti ad accaparrarsi uno dei 4000 esemplari coniati, hanno deciso di custodirlo preziosamente o di rivenderlo ad un prezzo superiore che si aggira dagli 80 ai 100 euro. Un valore che, vista la bassa tiratura, potrebbe salire nei prossimi anni!

Le caratteristiche della moneta da 10 euro Riace – Calabria Serie Italia delle Arti

La moneta da 10 euro Riace – Calabria Serie Italia delle Arti è stata realizzata in Argento 925‰, ha un diametro di 34 millimetri, un peso di 22 grammi e presenta un bordo con godronatura spessa discontinua.

Caratteristiche moneta da 10 euro Riace - Calabria Serie Italia delle Arti

Nella facciata del dritto, la moneta presenta la raffigurazione di una testa barbata, con fascia che cinge i capelli fluenti. Si tratta di un particolare della “statua A” in bronzo del V sec. a.C. di produzione greca, rinvenuta il 16 agosto del 1972 nelle acque prospicienti Riace Marina, sulla costa ionica della Calabria ed oggi esposta nel Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Sotto il collo troviamo la firma dell’autore “CASSOL”. Il tutto è racchiuso in una cornice decorativa di ispirazione classica. Infine, nel contorno troviamo la scritta in stampatello maiuscolo ““REPUBBLICA ITALIANA”, separata verso il basso da una stella a cinque punte.

Nella facciata del rovescio, invece, c’è la raffigurazione di una testa barbata, con elmo rialzato, di profilo e che guarda verso destra. Anche in questo caso, si tratta di un particolare della “statua B”, in bronzo, del V sec. a.C. di produzione greca, rinvenuta il 16 agosto del 1972 nelle acque prospicienti Riace Marina, sulla costa ionica della Calabria ed esposta oggi al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Verso sinistra troviamo una piccola R che indica la Zecca di Roma e subito sotto il valore nominale 10 EURO e l’anno di conio 2015. A destra, ad arco, troviamo la scritta in stampatello maiuscolo “ITALIA DELLE ARTI”. Infine, in basso, c’è la scritta “RIACE”. Anche su questa facciata, il tutto è racchiuso in una cornice decorativa.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares