Se avete questa moneta in casa siete ricchi! Ecco il suo incredibile valore

Valore moneta da 20 centesimi 1863 Stemma

La moneta di oggi è stata coniata nel 1863 dalla Zecca di Torino, dopo che una nuova Legge Monetaria decise la sostituzione delle monete da 25 Centesimi di Lira del Regno di Sardegna. Nacque così la moneta da 20 centesimi 1863 “Stemma” del Regno di Vittorio Emanuele II.

Oggi è uno degli esemplari più ricercati e più di valore per i collezionisti, visto che si conosce l’esistenza di soli 461 pezzi. La moneta da 20 centesimi 1863 “Stemma” è realizzata in Argento 835/1000, ha un diametro di 16 millimetri, un peso di 1 grammo e presenta un contorno liscio.

Nella facciata del dritto troviamo il profilo del Re Vittorio Emanuele II rivolto verso destra. Sotto il collo dello stesso, c’è la firma dell’autore della moneta, ossia Giuseppe Ferraris. Ancora più in basso compare l’anno di conio 1863. Infine, nel contorno e vicino al bordo, c’è la scritta in stampatello maiuscolo “VITTORIO EMANUELE II”.

Valore moneta da 20 centesimi 1863 Stemma

Nella facciata del rovescio, invece, troviamo un cerchio di perline con all’interno uno stemma sabaudo adornato da una corona reale e dal collare dell’Annunziata e abbracciato da rami di alloro. Nel contorno c’è la scritta in stampatello maiuscolo “REGNO D’ITALIA”, mentre verso il basso troviamo il valore nominale C.20 tra il segno di Zecca T e la sigla della Banca Nazionale BN.

Quanto vale la moneta da 20 centesimi 1863 “Stemma” del Regno di Vittorio Emanuele II?

La moneta da 20 centesimi 1863 “Stemma” del Regno di Vittorio Emanuele II è stata coniata nel 1863 con una bassissima tiratura di 431 esemplari e oggi, nel mondo numismatico, è classificata come R5.

Il suo valore in Fior di Conio è attualmente sconosciuto, visto che potrebbe raggiungere valori decisamente incredibili. In stato SPL, un esemplare può arrivare a valere fino a 90.000 euro, in stato BB 40.000 euro, in stato MB 25.000 euro.

Durante un’asta del 7 Maggio 2014 una moneta da 20 centesimi 1863 “Stemma” in FDC è stata battuta per 110.382. In un’altra occasione, durante un’asta del 10 Novembre del 2017, un esemplare R5 in stato SPL è stato acquistato per 102.660 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares