Se siete appassionati di Filatelia, non potete non conoscere questo francobollo! Il suo valore è da capogiro!

Francobollo raro Baden 9 Kreuzer

Oggi vogliamo parlarvi e raccontarvi la storia di un altro dei francobolli più rari e prestigiosi del mondo, il 9 Kreuzer del 1851, stampato nello storico Stato di Baden, in Germania.

Ciò che ha reso questo francobollo così famoso, raro e di quasi inestimabile valore, è un errore che fu compiuto durante uno dei processi di stampa. Normalmente il 9 Kreuzer era di colore rosa, ma ne fu erroneamente stampato qualcuno di colore verde.

Le storie che si raccontano su come sia avvenuto questo errore sono due. La maggior parte degli esperti di Filatelia sostiene che nel luglio del 1851, un foglio del 9 kreuzer fu inserito per sbaglio nel processo di stampa del 6 Kreuzer, che appunto era di colore verde. Un’altra minoranza, invece, sostiene che il tipografo abbia inserito lo stampo con il numero 9 per sbaglio, durante un processo di stampa del 6 Kreuzer.

Quanti esemplari di 9 Kreuzer verde esistono?

Come sempre accade quando ci sono degli errori di conio nelle monete o di stampa nelle banconote e nei francobolli, il prezzo di un esemplare sale a dismisura rispetto ad un pezzo perfetto.

In questo caso è ancora maggiore, considerando che di Baden 9 Kreuzer, ad oggi, se ne conoscono solamente 4 esemplari. I collezionisti più accaniti lo bramano e lo desiderano come pochi altri pezzi al mondo, ma dato il bassissimo numero di esemplari, è difficilissimo venirne in possesso.

Uno di questi francobolli, che tra le altre cose è l’unico ad essere inutilizzato e intero, fu messo in vendita per la prima volta in Germania subito dopo la Prima Guerra Mondiale. Era il 1919, ma nessuno lo comprò. La prima vendita ufficiale avvenne soltanto nel 1991 e l’acquirente sborsò 690.000 franchi svizzeri. Nel 2002 fu venduto di nuovo, a New York, per la cifra di 575.000 dollari. Nel 2008, sempre durante un’asta, fu venduto per la cifra record di 1.314.500 euro.

Francobollo raro Baden 9 Kreuzer

Esistono poi un frammento, di proprietà di un privato, e due lettere postali sulle quali è affisso. Una lettera, dopo varie compravendite è finita nella collezione di un privato, mentre un’altra è custodita al museo postale di Berlino.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
3
Shares