Siete collezionisti di monete? Allora dovete assolutamente vedere questa moneta da 2 euro! Potreste guadagnare un bel gruzzoletto!

Moneta da 2 euro Rondini - Slovenia 2017

Oggi vogliamo mostrarvi ed elencarvi le caratteristiche di un’altra moneta commemorativa, che dal 2017 è entrata a far parte della vastissima collezione numismatica degli euro. Ecco a voi la moneta da 2 euro Rondini – Slovenia 2017.

Come voi sapete, l’euro è entrato in vigore ufficialmente dal primo gennaio del 2002. Ma ad aderire alla nuova moneta fin dall’inizio, sono stati solo 12 Stati. Altri, tra cui ad esempio la Slovenia, si sono aggiunti solo successivamente. La Slovenia, prima del primo gennaio 2007, infatti, aveva come moneta ufficiale il Tallero. Da quella data, invece, si è passati anche lì all’euro. Nel 2017, in occasione del decimo anniversario dell’entrata in vigore dell’euro, la Zecca slovena ha deciso di coniare e mettere in circolo una moneta che commemorasse appunto questo anniversario.

La moneta ha le stesse dimensioni e lo stesso peso di qualunque altra moneta da 2 euro europea. Anche questa è bimetallica e presenta la stessa facciata comune. È composta quindi da un interno dorato realizzato in una lega nichel-ottone e un bordo argentato realizzato in una lega rame-nichel. La facciata del rovescio è identica a tutte quelle delle monete da 2 euro. Troviamo infatti il valore nominale 2 euro, affiancato da una mappa dell’Europa attraversata da 6 linee che uniscono le conosciute 12 stelle della bandiera.

Moneta da 2 euro Rondini - Slovenia 2017

Nella facciata del dritto, invece, sono rappresentate 10 rondini che volano in cerchio, accerchiate dalla scritta in stampatello maiuscolo “10 LET SKUPNE EVROPSKE VALUTE – SLOVENJIA 2017”, che tradotto vuol dire 10° anniversario dell’introduzione dell’euro.

Valore della moneta da 2 euro Rondini – Slovenia 2017

La moneta da 2 euro Rondini Slovenia del 2017 è stata messa in circolazione il 2 febbraio del 2017 e ne sono stati coniati 1 milione di pezzi. È da considerare, quindi, come una moneta comune. Così come per tutte le monete comuni, anche in questo caso, se doveste trovarvene una circolata in tasca, difficilmente potreste guadagnarci più del suo valore nominale.

Il discorso cambia, invece, se ne doveste possederne una in Fior di conio o in versione Proof, ossia in fondo specchio. La versione in Fior di Conio viene venduta a circa 4 euro per pezzo. Per la versione Proof, invece, potrebbe essere venduta anche a 40 euro circa.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares