Superbonus auto 2021: i requisiti per l’accesso

Superbonus auto

A partire dal 2021 sarà ammesso l’acquisto di auto poco inquinanti con un superbonus fino a 18 mila euro. Con la finalità di ridurre la circolazione delle vetture a elevato impatto ambientale, il prossimo anno il Governo stanzierà il bonus che incentiverà i cittadini ad acquistare modelli di veicoli meno nocivi sulla salute dell’uomo e dell’intero ecosistema

Superbonus auto: il futuro è elettrico

Quello dell’emergenza ambientale è un problema che si protrae da tempo e ognuno, a cominciare dalle autorità, ha la responsabilità fare tutto il possibile per apportare un contributo. La propagazione di anidride carbonica (CO2) e di polveri sottili va, ovvero, limitata. Inevitabilmente nel futuro le vetture ad alimentazione 100% elettrica dovranno assumere sempre un peso maggiore sul parco circolante complessivo. 

In linea con quanto si sta già facendo in altri Paesi dell’Unione Europea e non solo, l’Italia premierà il comportamento virtuoso dei guidatori. Il superbonus avrà un valore fino a 18mila euro per l’acquisto di auto categoria M1 che abbiano un prezzo inferiore a 50mila euro per i redditi Isee fino a 30mila euro. Il mezzo dovrà rispettare dei precisi requisiti, più esattamente:

  • essere di nuova immatricolazione (dunque niente usato);
  • essere elettrico;
  • rientrare nelle emissioni di biossido di carbonio sancite dalla normativa. 

In ogni caso, per godere del superbonus da 18mila euro bisognerà rottamare un’auto da Euro 0 a Euro 2. Insomma, i vecchi veicoli saranno “banditi”, già ostracizzati da numerosi Comuni tramite le domeniche ecologiche e le Zone a Traffico Limitato. Senza la rottamazione l’incentivo sarà pari esattamente alla metà, ovvero a 9mila euro. 

Aiuti anche per chi ha reddito Isee tra 50 mila e 100 mila euro

Infine, è riconosciuto un bonus da 3mila euro anche per chi ha reddito Isee compreso tra 50 mila e 100 mila euro. Qui però le condizioni diventano più stringenti, in quantà sarà obbligatorio acquistare una macchina con emissioni comprese tra 31 e 60 grammi di biossido di carbonio per chilometro, rottamando un veicolo Euro 3, Euro 4 o Euro 5. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.