Tutti hanno almeno una di queste banconote in casa. Attenzione, possono valere centinaia di euro!

Valore della banconota da 2000 Lire Guglielmo Marconi

Quanti di voi hanno ancora le banconote delle vecchie lire conservate nei cassetti o tra i cimeli di famiglia? Oggi vogliamo parlarvi di un esemplare che potrebbe proprio essere tra le vostre mani: la banconota da 2000 Lire Guglielmo Marconi.

La banconota da 2000 Lire Guglielmo Marconi è stata stampata dalla Banca d’Italia nel 1990 e nel 1992.

Come si può intuire dal nome, il soggetto raffigurato sulla banconota è l’inventore, imprenditore e politico italiano Guglielmo Marconi. Misura 119 x 61 millimetri e per ogni serie sono stati stampati 1 milione di esemplari.

Nella facciata anteriore, troviamo a destra il volto dell’imprenditore e a sinistra la filigrana, che osservata in controluce mostra la testa di Guglielmo Marconi e un monogramma con le lettere BI (Banca d’Italia). Troviamo poi le firme del governatore e del cassiere. In altro a sinistra, è riportato il valore nominale della banconota: 2000 LIRE DUEMILA. Subito sotto, troviamo il contrassegno di Stato: il leone di San Marco e le repubbliche marinare. In basso, al centro, compare la scritta BANCA D’ITALIA e a destra e sinistra della stessa è presente il numero di serie.

Valore della banconota da 2000 Lire Guglielmo Marconi

Nella facciata posteriore, sono raffigurati tre oggetti: la nave Elettra in alto, delle antenne trasmittenti in basso a sinistra e un apparecchio radio in basso al centro. In alto a destra, è riportato il valore 2000, mentre in basso al centro è riportata la scritta OFFICINA DELLA BANCA D’ITALIA. Infine, in basso a destra compare la scritta LA LEGGE PUNISCE I FABBRICATORI E GLI SPACCIATORI DI BIGLIETTI FALSI.

Valore della banconota da 2000 Lire Guglielmo Marconi

Il valore della banconota da 2000 Lire Guglielmo Marconi dipende da due fattori: lo stato di conservazione e il numero di serie.

I collezionisti sono interessati, in particolar modo, alle banconote che appartengono alle prime serie, ai numeri di serie particolari o alle serie sostitutive.

Le banconote della prima serie sono quelle che iniziano per AA e terminano per A. Per un esemplare di questo tipo, a seconda dello stato di conservazione, si potrebbe guadagnare dai 3 ai 35 euro.

Le banconote particolari sono invece quelle che presentano numeri tutti uguali (111111) o sequenziali (123456) o ancora 000001. In questo caso, il valore può arrivare a 200 euro per un esemplare in Fior di Stampa.

Infine, le banconote sostitutive sono quelle che iniziano con X. Andiamo a vedere i valori:

  • XA: in Fior di Stampa fino a 30 euro.
  • XB: in Fior di Stampa fino a 40 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares