Un meraviglioso francobollo dedicato al Tetradramma di Gela! Ecco quanto vale!

Francobollo Tetradramma di Gela

Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta di tutti i francobolli che fanno parte della collezione filatelica italiana del 2020, anno particolarmente proficuo in senso di emissioni di francobolli. L’esemplare che vi mostriamo oggi e di cui vogliamo parlarvi è dedicato ad una moneta antica circolata nel nostro paese in antichità. Stiamo parlando del Tetradramma di Gela.

Partiamo spiegando che cosa si intende con tetradramma. Il tetradramma, o più raramente chiamato tetradrammo, era una moneta in uso nella Grecia arcaica, coniata inizialmente ad Atene intorno al 510 a.C., del valore di quattro dracme. Si diffuse in poco tempo in tutto il mondo greco e circolò anche in tante città che oggi sono italiane. Una su tutta, per l’appunto, Gela.

Le uniche monete ritrovate nel sito archeologico dell’antica polis di Gelas, nella Magna Grecia, risalgono al 420-415 a.C. e rappresentano un auriga su una biga, sul retro un toro androprosopo che rappresenta il fiume Gela. Sopra di esso è presente la scritta ΓEΛAΣ, in greco antico il nome della polis sicula.

Caratteristiche e valore del francobollo dedicato al Tetradramma di Gela

Francobollo Tetradramma di Gela

La data di emissione di questo francobollo è stata l’8 di settembre del 2020. Si tratta di un francobollo ordinario, appartenente alla serie tematica “il Patrimonio artistico e culturale italiano” e dedicato al Tetradramma di Gela.

La vignetta riproduce il Tetradramma di Gela, un’antica moneta d’argento del V sec. a. C. raffigurante nel dritto una quadriga lenta con in alto una corona, sul rovescio un toro a testa umana, personificazione del Fiume Gela ed emblema della monetazione geloa. La moneta è esposta nel Museo Archeologico di Gela. Completano poi il francobollo le leggende “TETRADRAMMA DI GELA” e “V SEC. A. C.”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”.

Il ministero dello Sviluppo Economico italiano ha emesso quattrocentomila esemplari di questo francobollo, divisi in fogli da quarantacinque pezzi per ognuno. Il suo valore nominale e di vendita, al momento dell’emissione, è di 1,10 euro. Ma attualmente si può trovare in vendita online per non meno di 2,00 euro a francobollo.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares