Una moneta da 2 euro che ne vale 200? Si, avete capito bene! Meglio controllare il portamonete!

Moneta da 2 euro Bartolomeo Borghesi

Ogni anno, tutti i paesi dell’Unione Europea che hanno aderito, presto o tardi, alla moneta unica dell’euro, coniano delle monete che vengono messe in circolazione e che commemorano personaggi, monumenti o anniversari importanti per la storia del Paese stesso in cui vengono emesse. Nel 2004, ad esempio, a San Marino è stata coniata ed emessa la moneta da 2 euro dedicata a Bartolomeo Borghesi.

Partiamo come al solito dalla storia. Bartolomeo Borghesi, nato a Savignano sul Rubicone l’11 luglio 1781 e morto a Città di San Marino il 16 aprile 1860, è stato un numismatico ed epigrafista italiano naturalizzato sammarinese. Molto apprezzato dai contemporanei, è noto soprattutto per i suoi studi di epigrafia e di numismatica.

Nel 2004 la Repubblica di San Marino ha deciso di coniare una moneta da 2 euro che commemorasse il personaggio.

Le caratteristiche tecniche della moneta e la facciata del rovescio sono identiche a quelle di qualsiasi altra moneta da 2 euro. Anche questa, infatti, è bimetallica, ha un diametro di 25,75 millimetri, un peso di 8,5 grammi e uno spessore di 2,20 millimetri. E il rovescio presenta il valore nominale scritto in grande “2 EURO” e la raffigurazione della mappa dell’Europa attraversata da 6 linee che uniscono 12 stelle.

Il dritto invece cambia. Su questa facciata troviamo infatti, nella parte dorata, la raffigurazione del busto di Bartolomeo Borghesi, contornato a destra dalla scritta SAN MARINO, mentre a sinistra dalla scritta BARTOLOMEO BORGHESI. Subito sopra la spalla del numismatico è presente la lettera R che indica la Zecca di Roma. Mentre verso in basso sono presenti le iniziali dell’autore.

Valore della moneta in campo numismatico

Moneta da 2 euro Bartolomeo Borghesi

Di monete commemorative dal valore nominale di 2 euro ne sono state coniate, nel corso degli anni, centinaia. La maggior parte è considerata comune, data l’altissima tiratura con la quale sono state emesse. Per questo motivo, quasi tutte la monete da 2 euro difficilmente superano con il valore numismatico quello nominale.

In questo caso, però, se se ne possiede una in Fior Di Conio, si potrebbe guadagnare davvero una bella cifra. Si parla di 100 o addirittura 200 euro per un esemplare in condizioni perfette.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares