Una vecchia banconota delle nostre amate Lire. Ma sapete quanto vale oggi?

valore della banconota da 10 Lire Impero

Avete mai visto questa vecchia banconota del periodo 1935 – 1944? È chiamata banconota da 10 Lire Impero oppure Biglietto di Stato da 10 Lire ed è stata emessa durante il regno del Re Vittorio Emanuele III.

Il termine più esatto per definire questo esemplare delle vecchie Lire è Biglietto di Stato. Questo perché è stato stampato dall’Istituto Poligrafico italiano e non dalla Banca d’Italia. La banconota è ha dimensioni 98×64 millimetri. Andiamo a vedere come si presenta su entrambe le facciate.

Sul lato principale troviamo, a sinistra, due fasci littori con con raffigurato il busto del Re Vittorio Emanuele III con indosso una divisa e che ha lo sguardo rivolto verso destra. Sul lato opposto, invece, la banconota presenta la raffigurazione del ritratto del busto della Dea Atena e il numero di serie. Entrambi i lati riportano il valore nominale LIRE 10 e un riquadro bianco con una filigrana. Se si guarda quest’ultima in controluce, è possibile vedere una moneta siracusana.

valore della banconota da 10 Lire Impero

Quanto vale per un collezionista una banconota da 10 Lire Impero?

Come tutti voi già saprete, nel mondo del collezionismo ci sono diversi fattori che danno un valore ad una banconota, così come ad una moneta. Per prima cosa, lo stato di conservazione. Una banconota rovinata o strappata non potrà mai avere lo stesso valore di una perfetta e che sembra appena stampata.

Ci sono poi numeri di serie particolari che vanno ad accrescere il valore di una banconota, come i numeri di serie sostitutivi. Cioè tutte quelle banconote stampate per sostituire pezzi di una serie difettosi. Oppure i numeri di serie tutti uguali o progressivi. O ancora i primissimi numeri di serie stampati, come “000001”.

Andiamo a scoprire quanto pagherebbe un collezionista davanti ad una banconota da 10 Lire Impero comune:

  • Banconota da 10 Lire Impero del 1938: se conservata in Fior di Stampa può valere fino a 80 euro. Se presenta segno di usura, fino a 20 euro.
  • Banconota da 10 Lire Impero del 1935, 1939 e 1944: se conservata in Fior di Stampa può valere fino a 35 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares