Agevolazione edilizia: come godere degli sgravi per operai

Agevolazione edilizia

Con la circolare n. 110 del 29 settembre 2020, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale dà le indicazioni per avvalersi dell’agevolazione edilizia. Gli sgravi contributivi in oggetto sono destinati agli operatori a tempo pieno del settore. Nella nota diramata, l’Inps ha chiarito le condizioni che i datori di lavoro hanno l’onere di rispettare per l’accesso e le modalità da seguire affinché sia goduto il beneficio. 

Agevolazione edilizia: a chi spetta

Il ministero delle Lavoro e delle Politiche Sociali, in comunione con il ministero dell’Economia e delle Finanze, ha confermato mediante decreto del 4 agosto 2020 l’agevolazione edilizia.

Tale manovra di sostegno è pattuita dall’art. 29 del decreto legge n. 244 del 1995 per gli operai a tempo pieno. La riduzione del carico erariale è pari all’11,50% quest’anno e riguarda i periodi di paga da gennaio a dicembre. La misura è concessa ai datori di lavoro in possesso di codice Ateco 2007, da 412000 a 439909. 

Il provvedimento è riferito alle forme di assicurazione sociale differenti da quella pensionistica. Al contrario, non concerne il contributo, riservato al finanziamento dei fondi interprofessionali per la formazione continua; pari allo 0,30% della retribuzione imponibile, è previsto dall’art. 25, c. 4, della legge n. 845/1978. 

I requisiti d’accesso

L’agevolazione edilizia è relativa esclusivamente agli operai occupati per 40 ore settimanali, mentre i lavoratori part-time non ne hanno il diritto. I requisiti d’accesso sono i seguenti:

  • non aver riportato, nei 5 anni precedenti la data di applicazione della manovra, condanne passate in giudicato per la violazione della normativa in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro;
  • essere in linea con quanto previsto dall’art. 1, c. 1, del D.L. n. 338 del 9 ottobre 1989, in ambito di retribuzione imponibile;
  • rispettare i requisiti di regolarità contributiva certificata mediante il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC).
Hai le notifiche bloccate!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.