Evasore fiscale può essere assolto: ecco come

Evasore fiscale

Un evasore fiscale deve essere assolto nel caso in cui saldi il debito maturato con l’Agenzia delle Entrate prima che l’accertamento abbia luogo. Qualora, però, sia già iniziato il procedimento, egli può avanzare domanda di patteggiamento. È quanto ha stabilito, mediante una sentenza, la Corte di Cassazione. 

Evasore fiscale: esiste una via di fuga alle sanzioni

Per gli ermellini, il pagamento dell’ammontare totale a proprio carico consente di non essere punibili. Ciò purché l’evasore fiscale sia tempestivo nell’effettuare il versamento. Il rispetto dei termini stabiliti dalla legge è comunque imprescindibile, in particolare che al soggetto non sia stato ancora inoltrata la notifica dell’accertamento.  

In caso contrario, ovvero se è già venuto a conoscenza dell’accertamento ed è già partita la causa penale, l’evasore fiscale ha davanti un bivio:

  • chiedere la riduzione della pena e l’esclusione delle pene accessorie mediante il patteggiamento;
  • chiedere l’applicazione di una pena ridotta, laddove siano scaduti o superati i termini di conoscenza e di tempo che avrebbe potuto dare la possibilità di estinguere il reato. 

Inoltre, aggiunge la Suprema Corte, l’apertura del dibattimento è rinviabile dal giudice, nel momento in cui l’imputato riconosce il debito in essere con il Fisco e già rateizzato, cioè in corso di pagamento. In tal modo, il soggetto ha il diritto di patteggiare per ottenere uno sconto della pena. 

Le conseguenze dell’accertamento

L’accertamento implica, oltre al recupero delle tasse non versate e all’irrogazione di sanzioni amministrative (provvedimenti comuni pure ai casi di comprovata elusione), pure la possibile esposizione a conseguenze di natura penale, qualora siano superate le soglie di punibilità statuite dal decreto legislativo n. 74 del 2000.

Con il pronunciamento della Cassazione, fino alla ricezione del documento l’evasore fiscale ha la facoltà di risanare la relativa posizione nei confronti dell’Erario. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.