Superbonus, “sarà strutturale”: che cosa significa

superbonus 110

Giravano voci su una possibile proroga fino al 31 dicembre 2023. Adesso Stefano Patuanelli, il ministro dello Sviluppo economico, fuga ogni dubbio e annuncia che il Superbonus del 110 per cento sui lavori di efficientamento energetico degli edifici consisterà in una misura “strutturale”.

Superbonus 110%: chiarimento da Patuanelli

In altre parole, i lavori, commissionati dalle famiglie affinché le proprie abitazioni diminuiscano i consumi (e rispettino, dunque, maggiormente l’ambiente, in perenne pericolo), non avranno scadenza. L’agevolazione rimarrà accessibile fino a quando qualche Governo non deciderà di cancellarla o comunque di sostituirla con soluzioni alternative. 

Così com’è riportato sul Decreto Rilancio e sulla inerente legge di conversazione approvata dal Parlamento, è oggi possibile usufruire del Superbonus del 110 per cento sui lavori agevolati di miglioramento energetico degli immobili per le spese effettuate tra lo scorso 1° luglio e il 31 dicembre 2021.

Che gli interventi siano cominciati prima di luglio o si concludano dopo il Capodanno del 2022 non fa alcuna differenza. Ciò che importa è che la spesa sia fatta entro quel preciso arco temporale. Va sottolineato, tuttavia, come attualmente gli immobili appartenenti all’Istituto autonomo case popolari (Iacp) e simili hanno più tempo, avendo la scadenza fissata al 30 giugno 2022. 

Nello scorse settimane erano uscite delle indiscrezioni riguardo a una eventuale proroga del Superbonus, spostando al 31 dicembre 2023 il termine ultimo per sostenere le spese contemplate nella maxi-detrazione.

Misure di carattere strutturale 

In un’intervista rilasciata al quotidiano torinese La Stampa, il ministro Patuanelli annuncia però che il Superbonus sulle ristrutturazioni edilizie, così come l’intero pacchetto predisposto per l’innovazione e il trasferimento tecnologico e la decontribuzione per il lavoro dipendente, sarà reso strutturale.

È attualmente in corso d’opera lo studio di un’estensione del contributo ai dipendenti delle aziende settentrionali e uno sconto fiscale sugli utili reinvestiti pari al 100%. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.