Bonus mobili ed elettrodomestici 2021: cos’è e quali spese rientrano

bonus mobili ed elettrodomestici

Bonus mobili ed elettrodomestici 2021. È anche così che il Governo italiano intende fornire un aiuto concreto alle famiglie, pesantemente colpite dalla crisi economica scoppiata negli ultimi mesi. Purtroppo l’emergenza Coronavirus ha provocato dei pesanti effetti anche sul mondo del lavoro. Tanti settori sono attualmente fermi ed è davvero difficile vedere la luce in fondo al tunnel. 

Bonus mobili ed elettrodomestici 2021: la definizione

Dopo avervi raccontato nella prima parte di questo speciale come funziona e chi ne ha diritto, passeremo in rassegna le spese relative.

Allora, che definizione attribuire all’incentivo? Il bonus mobili ed elettrodomestici 2021 è una detrazione Irpef che le autorità riconoscono a chi acquista, appunto, mobili e grandi elettrodomestici, di classe almeno pari alla A+ (A o superiore per i forni e lavasciuga), destinata ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. Il livello più alto in assoluto, lo ricordiamo, è quello A+++.

La detrazione è da calcolare su un importo massimo di 10 mila euro, comprensivo delle eventuali spese di montaggio e trasporto, e va ripartita in 10 quote annuali di pari valore. Il versamento deve essere effettuato con bonifico bancario oppure la carta di credito o debito. 

Quali spese rientrano?

Il bonus riguarda esclusivamente un certo tipo di mobili, per la precisione:

  • apparecchi di illuminazione;
  • armadi;
  • cassettiere;
  • comodini;
  • credenze;
  • divani;
  • letti;
  • librerie;
  • materassi;
  • poltrone;
  • scrivanie;
  • sedie;
  • tavoli.

L‘agevolazione, costituita come già sopra riportato dalla detrazione Irpef (Imposta sul reddito per le persone fisiche) non spetta per l’acquisto di pavimentazioni (ad esempio, il parquet), tende e tendaggi, porte e altri complementi di arredo. Per quanto concerne gli elettrodomestici è necessario premettere che hanno la possibilità di godere del beneficio esclusivamente gli articoli rientranti in una determinata classe energetica. Nello specifico:

  • forni di classe energetica A;
  • frigoriferi uguali o superiori alla classe energetica A+;
  • lavastoviglie uguali o superiori alla classe energetica A+;
  • lavatrici uguali o superiori alla classe energetica A+. 
Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares