Bonus bebè 2021: a chi spetta l’aiuto per le famiglie confermato nella legge di Bilancio

conguagli Irpef

Prorogato anche nel 2021 il bonus bebè. Questo ciò che si legge nella bozza della legge di Bilancio 2020 che entro dicembre deve essere completata. Una notizia importante per le famiglie che nel corso del nuovo anno, avranno un lieto evento come la nascita di un figlio (ma anche per adozioni e affidi). La notizia è importante perché non affatto scontata dal momento che il governo ha in mente di rivoluzionare l’intero settore degli aiuti alle famiglie con figli inserendo nell’ordinamento, l’assegno universale per i figli.

Ed il bonus bebè è una delle misure destinate a scomparire con l’avvento dell’assegno unico per i figli a carico. Per il momento però, il bonus bebè resta in vigore e sarà appannaggio di alcune famiglie che rispettano i requisiti e che nel 2021 avranno il lieto evento.

Bonus bebè 2021, platea dei beneficiari

Bonus bebè

Il bonus bebè è quella misura che prevede un assegno mensile fino ad un anno di vita del bambino a famiglie con determinate condizioni reddituali. Il beneficio varia tra gli 80 ed i 160 euro al mese in base alle soglie Isee previste. L’importo varia oltre che per le condizioni patrimoniali e reddituali, anche in funzione della composizione del nucleo familiare e al fatto che il bonus sia concesso per il primo figlio o per i successivi.

Chiamato anche assegno di natalità, il bonus è assegnato oltre che alle nascite, anche per l’affidamento o l’adozione del figlio. In questo caso anziché fino al primo anno di vita del piccolo, il bonus è erogato fino ad un anno dall’ingresso in famiglia dello stesso, se adottato o in affidamento preadottivo.

Per il 2021 la misura andrà a coprire le nascite e le altre forme di ingresso in famiglia previste, sopraggiunte tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2021. Retour ligne automatique

La legge di Bilancio quindi fuga ogni dubbio riguardo la misura per chi avrà un lieto evento nel 2021, dal momento che per le nascite 2020 il benefit è ormai maturato e riscuotibile anche nel 2021, come dicevamo, fino al compimento di un anno del bambino o dell’ingresso del bambino in famiglia.

Isee per il bonus bebè, i requisiti

Bonus bebè

Naturalmente tutto dipende dall’Isee, perché anche chi è in corso di fruizione, cioè coloro che hanno fatto domanda nel 2020, a gennaio dovranno rinnovare l’Isee per poter continuare a percepire il bonus. Un passaggio fondamentale dal momento che l’Inps deve verificare il diritto alla prestazione .

La misura spetta per una durata di 12 mesi ed è pari a 1.920 euro annui, cioè 160 euro al mese, per le famiglie con un Isee minorenni non superiore a 7.000 euro. Per chi ha un Isee minorenni tra i 7.000 ed i 40.000 euro annui, il benefit è pari a 120 euro al mese, ovvero 1.440 euro annui. Per Isee superiore a 40.000 euro invece, il beneficio erogabile è di 80 euro al mese, cioè 960 euro annui.

Per figli successivi al primo il beneficio è aumentato del 20%.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
1
Shares