Cashback: ecco come ottenerlo senza Spid e App IO

Disegno smartphone cashback

Il tanto vociferato, commentato e discusso extra cashback di Natale partirà l’8 dicembre. Eppure, parecchi cittadini non hanno lo SPID, mediante cui effettuare la registrazione all’app IO della Pubblica Amministrazione. Ma ci sono delle metodologie alternative. Ecco quali sono. 

faccina sorridente cashback

La tecnologia viene in soccorso con almeno quattro applicazioni che danno la possibilità di fare acquisti e ritrovarsi accreditato il cashback sul rispettivo portafoglio virtuale, in assenza di identità digitale e registrazione al portale della PA.  

Hype

Hype, la carta-conto di Banca Sella, dà modo di ricevere la restituzione di parte delle spese compiute senza doversi procurare lo SPID. Nel momento in cui sarà attivo, il cashback avrà una sezione apposita nella relativa app. Da qui si potrà associare la carta e l’IBAN corrispondente, ricevendo in maniera facile l’ammontare di denaro spettante. Inoltre, l’utente avrà modo di controllare ciascuna transazione effettuata e accertare se il rimborso gli spetta oppure no. 

Nexi Pay e YAP

Oltre alle carte emesse da Nexi, pure le app Pay e YAP del gruppo consentono di aderire, con pochissimi passaggi, al cashback, in modalità sicura e veloce. Fra l’altro, gli acquisti degli aderenti all’iniziativa mediante Nexi Pay saranno considerati validi ai fini del cashback, anche se le transazioni avvengono con smartphone utilizzando Apple Pay, Samsung Pay e Google Pay, in aggiunta a quelle effettuate con le carte. 

Per chi aderisce attraverso YAP, il cashback guadagnato sarà direttamente accreditato sulla applicazione, pronto per essere speso sia in negozio, sia online. Tra le incentivi troviamo poi il Cashback Invita Amici, che consente di accumulare fino a 100 euro, da spendere online su Amazon, e il Forziere Cashback Edition, che dà l’occasione di vincere fino a 100 euro, in tempo reale. 

Satispay 

Dall’8 dicembre la nuova funzionalità sarà, infine, presente sul menu Servizi dell’app Satispay, e chi ha già un account attivo potrà cominciare a spendere senza compiere ulteriori registrazioni. Rispetto all’app IO, un vantaggio è che il cashback può essere qui accumulato con altri cashback che l’app già di suo prevede grazie alle convenzioni sottoscritte con i negozi. 

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares