Reddito di cittadinanza: aumentano i controlli

Reddito di cittadinanza

A partire dal prossimo mese di settembre alcune regole per il reddito di cittadinanza entreranno in vigore. Con il recente messaggio 2975 del 28 luglio l’Inps lo ha confermato, esplicitando inoltre alcuni criteri. Il reddito assolve contemporaneamente a due scopi: da una parte costituisce una misura di contrasto alla povertà, dall’altro incentiva a cercare lavoro. Conseguentemente i requisiti previsti sono un reddito ISEE basso e la disponibilità a lavorare. 

Tuttavia, la comunicazione diramata dall’Inps si focalizza prevalentemente sui rischi di taglio all’assegno. Da tempo esiste una regola, finora non applicata, secondo cui l’importo del reddito di cittadinanza debba bastare per la sopravvivenza. Non sarebbero, insomma, ammessi risparmi.

Reddito di cittadinanza: taglio di un quinto a chi lo accantona

Data la natura di sussidio funzionale per il sostentamento, nella logica dello Stato l’assegno corrisposto deve essere interamente speso. Chi riesce ad accantonare una percentuale, si presume, non necessita completamente del contributo economico riconosciuto. Pertanto, andrà incontro a dei tagli di un quinto del RdC a partire dalla mensilità successiva a quella non pienamente usufruito. 

In realtà, la regola era già contemplata, senza tuttavia avere concretizzazione. La disposizione non ha valore retroattivo e dunque non andrà a colpire gli arretrati. Ad ogni modo, è opportuno prestare attenzione poiché il controllo non avverrà unicamente a cadenza mensile bensì pure attraverso un consuntivo semestrale.

Le date dei primi controlli

Ciò darà modo alle autorità competenti di rilevare eventuali risparmi dal semestre precedente, annullati dalla carta. Il primo conteggio di tale tipologia è fissata in calendario per il 31 gennaio del prossimo anno e prenderà in analisi le spese effettuate dallo scorso 1° agosto.

Poi, a settembre 2021, si effettuerà una verifica delle spese dal 1° febbraio. Ebbene, da settembre i vincoli saranno più stringenti e troveranno attuazione nei confronti di tutti coloro che, in un certo senso, avevano approfittato della situazione. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI