Scuola: altri 100 milioni agli enti locali

scuola-2-1-1

Gli enti locali continuano a incassare denaro grazie al Governo Conte. Ora, dice la ministra dell’Istruzione Azzolina, arrivano altri 100 milioni di euro per la scuola. Cosa fanno gli enti locali (anzitutto i Comuni) per ricevere questo denaro? Nulla. Aspettano, comodi. 

Vediamo i quattrini della scuola dove vanno. Il decreto legge 104/2020, il cosiddetto decreto Agosto, stanzia ulteriori e specifiche risorse, oltre 100 milioni di euro. Da dare agli enti locali. Per la locazione, o con le altre modalità previste dalla legislazione vigente. Inclusi l’acquisto, il leasing o il noleggio di ulteriori spazi da destinare all’attività didattica nell’anno scolastico 2020/2021.

Scuola, quale futuro

Più si avvicina la fatidica data della riapertura delle scuole, più denaro viene fagogitato dagli enti locali. C’è da chiedersi dove siano andati a finire tutti gli altri denari versati dai contribuenti. Queste risorse potranno essere utilizzate anche per le spese derivanti dalla conduzione di tali spazi. Quota parte dell’investimento è stata dedicata al finanziamento di specifici patti di comunità. Obiettivo: ampliare la permanenza a scuola degli allievi, alternando attività didattica ad attività ludico-ricreativa. Di approfondimento culturale, artistico, coreutico, musicale e motorio-sportivo, dice la Azzolina.

Un mare di idee, teoria, parole. Ci si ricorda dei banchi a rotelle, banchi mobili, banchi singoli, banchi segati a metà. La ministra replica: semplicemente lo Stato, per la prima volta, si è preso la responsabilità di sostenere le scuole aiutandole a rinnovare gli arredi. Sono stati firmati i decreti di individuazione dei criteri di assegnazione delle risorse per le scuole non statali appartenenti al sistema nazionale di istruzione e formazione. L’amministrazione ministeriale ripartirà sollecitamente le risorse agli Uffici scolastici regionali. Che con la stessa celerità provvederanno alla relativa distribuzione alle scuole. Parola di Azzolina.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI