CCSNews
battaglia-delle-termopili

Questa moneta del 2020 può valere fino a 80 euro! Ti conviene tenerla d’occhio!

La battaglia delle Termopili è uno degli eventi storici più famosi e importanti della storia antica. Essa è avvenuta nel 480 a.c e nel 2020 è ricorso l’anniversario numero 2500 di quella storica battaglia. Per l’occasione, la Grecia ha coniato una bellissima moneta da 2 euro.

La Battaglia delle Termopili è una delle più leggendarie della storia. Si svolse nell’omonima zona della Grecia e vide un non troppo numeroso esercito di guerrieri greci difendere fino alla morte l’avanzare dell’immensamente più grande esercito dei persiani guidati dal Re Serse I.

A guidare lo stoico esercito ellenico c’era Re Leonida, che nonostante fosse appunto in netta inferiorità numerica, riuscì ad intrattenere a lungo gli avversari, prima di arrendersi per forza di cose alla loro maggiore forza.

Nel Per celebrare i 2500 anni dalla Battaglia delle Termopili, la Grecia nel 2020 ha coniato e messo in circolo una bellissima moneta da 2 euro. Andiamo a vedere come è fatta e quanto vale.

Caratteristiche e valore della moneta da 2 euro battaglia delle Termopili

2 euro Grecia 2020 Battaglia delle Termopili

Questa moneta presenta le stesse caratteristiche tecniche di tutte le altre monete da 2 euro. La facciata del rovescio, il peso, le dimensioni e i materiali utilizzati sono infatti identici.

Sulla facciata del dritto, invece, troviamo al centro un kranos, elmo corinzio, utilizzato dagli opliti, soldati della fanteria pesante. Lungo il bordo interno sono incise le parole “2500 anni dalla battaglia delle Termopili” in alto e “Repubblica Ellenica” in basso. Compaiono poi l’anno di emissione e una piccola palma, simbolo della Zecca greca.

Di questa moneta sono stati coniati complessivamente 750mila pezzi, nelle diverse versioni. 732.500 di essi sono stati messi in circolo tra la popolazione e il loro valore è quello nominale. La versione in Fior Di Conio vale invece circa 4 euro.

Per quanto riguarda la versione in Fondo Specchio, che è la più rara essendone stati coniati solo 5mila pezzi, si parla di un valore di mercato attuale di circa 80 euro. Un prezzo che verosimilmente tenderà ad aumentare con l’andare avanti degli anni.