Scarpe Lidl, ecco perché sono andate a ruba

Scarpe Lidl

Vogliamo parlare delle scarpe Lidl? Beh, ne parla tutta l’Italia, non possiamo esimerci dal commentare quanto è accaduto e sta accadendo in questi giorni in merito alla collezione firmata Lidl. Facciamo dunque il punto della situazione cercando di analizzare questo “fenomeno”.

Scarpe Lidl – La premessa che scompare

Scarpe Lidl

Cominciamo col dire, che non è di certo la prima volta che molte persone facciano la fila in attesa dell’apertura di una store per accaparrarsi i primi esemplari di un particolare prodotto e modello.

Lo sanno bene gli appassionati Apple o quelli della Nike ad esempio, ma i casi nella storia sono molteplici. Una determinata collezione magari in edizione limitata di brand prestigiosi, fa da sempre gola a moltissimi appassionati, anche e soprattutto per una futura rivendita a prezzo maggiorato.

C’è da premettere che si tratta nella stragrande maggioranza dei casi di prodotti di un certo valore, sia in termini di qualità che di prezzo. Nel caso Lidl, questa premessa scompare.

Ed è appunto per questo che la notizia delle code e degli assembramenti all’interno dei supermercati del gruppo, in tempi come questi tra l’altro, faccia decisamente scalpore.

Lidl Fan Collection

Scarpe Lidl

Fa decisamente scalpore per il semplice fatto che i prodotti della Collezione Lidl, anzi della Lidl Fan Collection, sono oggettivamente brutti e di scarsa qualità.

Del resto i prezzi sono decisamente “popolari”. Le scarpe, tipo sneakers, costano 12,99 euro, le ciabatte, 4,99 euro, i calzini, 2,99 euro, le t-shirt, 4,99 euro.

In tutta Europa, in particolare in Germania, Inghilterra, Francia, Belgio i prodotti sono andati esauriti a tempi record, e online sono stati rivenduti a prezzi esorbitanti, in confronto al loro reale valore.

E già in Italia, i prezzi sono cresciuti quasi di colpo, al punto che già in vendita si trovano quotazioni sulle duecento/trecento euro e incredibilmente sono destinati a salire nel breve medio periodo.

Moltissimi dunque hanno ragionato in questi termini, cioè hanno investito nella collezione Lidl, accaparrandosi quanti più prodotti possibili, per rivenderli a stretto giro di posto a un prezzo enorme, considerato il basso costo dei prodotti in questione.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI