Se hai queste rarità di Gianni Morandi, hai un tesoro

Gianni Morandi

Gianni Morandi è uno dei cantanti italiani più amati. Per molti rappresenta la rinascita, il boom economico degli anni sessanta, ma anche le generazioni più giovani hanno imparato ad apprezzarlo e ad amarlo nel corso degli anni.

Non stupisce che siano moltissimi tutt’ora gli appassionati del sempre verde ragazzo di Monghidoro, come del resto i suoi collezionisti.

Gianni Morandi

Gianni Morandi

Dopo una minuziosa ricerca sui siti di settore di vendita online possiamo affermare che i quarantacinque giri, gli album più famosi, appunto per la loro ampia diffusione hanno un valore pari a zero a livello commerciale, ma un mero valore affettivo per i possessori di questi tesori d’antan.

Ben di più valgono canzoni e album tra virgolette minori, nel senso che non sono diventati grandi successi. Poi ovviamente ci sono gli album sigillati, quelli autografati e altre chicche che andremo a scoprire.

Andiamo dunque a vedere più nel dettaglio tra le rarità della discografia sterminata di Gianni Morandi.

I Vinili e i Compact Disc

Gianni Morandi

Tra gli Lp, con una maggiore quotazione, iniziamo col segnalarvi Un mondo di donne, quotato a settanta euro. Il primo album omonimo invece vale un pò di più, si parte da ottanta euro. L’album Ritratto di Gianni, supera i cento euro.

Anche tra i compact disk ci sono buone quotazioni. Il cd promo di Varietà, riservato alle radio e alla stampa, vale sessanta euro. Il cd single di C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones, tratto da una collana che ripubblicava in cd i vecchi quarantacinque giri, ha una quotazione di cinquanta euro.

Ojos de Chiquilla, un cd live, stampa cilena, è quotato sui sessanta euro. Il già citato Un mondo di donne, in cd, sigillato però, ha lo stesso prezzo. La chicca per i compact è rappresentata dall’album raccolta, Primo Piano, dal valore di centoventi euro.

Gli Album Autografati

Gianni Morandi

Passiamo adesso agli album autografati, che tra quarantacinque e trentatré giri hanno una più che discreta quotazione sul mercato, come il vinile di Cantare, sui settanta euro, lo stesso il quarantacinque di Com’è grande l’universo / Ho visto un film.

Sugli ottanta euro, stanno gli album Morandi Morandi e Questa è la storia, ovviamente sempre autografati. Si superano tranquillamente i cento euro per arrivare anche a centoventi euro, per i vinili autografati di Gianni Tre, Uno su mille e Varietà.

Ma l’album che vale di più di Gianni Morandi, il più ricercato, il più raro, non ha bisogno di autografi per giustificare una quotazione che supera le duecento euro. Il quarantacinque giri di Noi siamo le pantere / Ciao Pavia.

Anno 1968, Morandi ha appena finito di svolgere il servizio militare, il primo brano Noi siamo le pantere è cantato dal 51esimo Battaglione Genio Pioneri di Pavia, mentre a nome Gian Luigi Morandi, Gianni canta Ciao Pavia.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI