138000 euro! Hai questo 1 centesimo di dollaro? Meglio controllare il portafogli

dollaro

Sulla falsariga di altre monete già raccontate, anche quella da 1 centesimo di dollaro 1943 “Lincoln Cent Struck on Bronze Alloy” sarebbe dovuta essere coniata in acciaio anziché in bronzo. 

Lincoln Cent Struck on Bronze Alloy: la fama che accompagna il centesimo di dollaro

Questi penny godono di estrema fama nel mercato della numismatica americana. La canonica versione in acciaio zincato è comune e poca costosa. Ufficialmente la Zecca non ha mai immesso in circolazione alcuna unità di bronzo nel 1943. Eppure, ciò è capitato comunque, a causa di un errore.

Una descrizione dell’accaduto l’ha fornita Heritage, celebre casa d’aste. Ebbene, secondo quanto è possibile apprendere la richiesta di rame in tempo di guerra ha fatto sì che nel 1943 la Zecca degli USA cambiasse la composizione della planchet del centesimo di dollaro, passando dalla consueta lega di bronzo all’acciaio zincato. 

La planchet – lo spieghiamo per chi non ha dimestichezza con l’uso della terminologia tecnica – è un oggetto non lavorato metallizzato a forma di disco su cui viene impressa un’immagine. 

Ebbene, pare che alla fine del 1942 una modica quantità di planchet in bronzo si fosse incastrata durante il meccanismo atto a riempiere gli spazi vuoti nelle presse per monete. Dunque, alcuni pezzi grezzi di bronzo si staccarono nel processo, e furono introdotti nella pressa, dando luogo ai famosi centesimi del 1943.

Se interessò Henry Ford

Il fatto diventò presto di dominio pubblico. Ad alimentarlo le voci che volevano il brillante capo d’industria Henry Ford disposto a “ricompensare generosamente” chiunque avesse trovato un Lincoln cent in bronzo. Qualora capiti oggi di imbattersi in una presunta copia sarebbe bene prestare la massima attenzione. Difatti, sono comuni le contraffazioni e le alterazioni. Non è nemmeno da escludere che la Zecca, alle prese con parecchie sperimentazioni nel corso della Seconda Guerra Mondiale, abbia concepito la moneta come un tipo di modello, ma probabilmente i dettagli di produzione rimarranno persi per sempre. 

Supponendo che si tratti di un errore, presumibilmente causato da alcune lastre di rame rimaste nel macchinario di stampa, l’esemplare ricavato è particolarmente bramato, sebbene sia spesso passato di mano. Un’asta Heritage nel 2013 ha battuto un “Lincoln Cent Struck on Bronze Alloy”(MS63) all’asta per 164.500 dollari, l’equivalente di 138 mila euro circa al cambio attuale.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares