3 modi per risparmiare sulle spese dei conti correnti

Spese conti correnti

L’aumento delle spese sui conti correnti è un trend di cui prendere atto. Frequentemente sono costi non essenziali, riferiti a servizi superficiali. Peraltro, nel corso degli ultimi anni, si è ravvisato un rincaro, specialmente nel caso dei conti più datati. D’altra parte aprirne uno nuovo presenta talvolta degli incentivi di cui i vecchi sottoscrittori non hanno mai beneficiato.

Insomma, è corretto affermare che attivarne una nuovo, anziché tenere in piedi il vecchio per anni, comporti alcuni vantaggi. Nel giro degli ultimi quattro anni le spese sui conti correnti hanno subito un aumento tra i 15 e i 20 euro annui. Per ovviare alle uscite fisse ci sono delle soluzioni, le quali, se seguite fedelmente, possono essere un toccasana. Ecco 3 modi per una maggiore efficienza. 

Spese conti correnti: le vie che conducono al risparmio

La prima via percorribile consiste nel verificare l’entità delle spese sui conti correnti. Laddove risultassero eccessive sarà fondamentale fissare un colloquio con il proprio direttore di banca e rinegoziare le iniziali condizioni. 

Un secondo metodo prevede di richiedere l’ISC (Indicatore sintetico di costo). È un documento contabile su cui sono espresse in maniera dettagliata le voci relative ai corrispettivi da versare per la gestione del conto

Infine, una strada per razionalizzare le uscite consiste nell’optare a favore dell’apertura di conti correnti online. È un dato di fatto che gli istituti di credito online abbiano costi di gestione ridotti rispetto alle controparti con sedi fisiche. Di conseguenza, chiudere una vecchia posizione aprendone una online è senza ombra di dubbio garanzia di risparmio.

Arbitro Bancario Finanziario: perché è una misura estrema

Resta comunque la possibilità di chiedere l’intervento dell’Arbitro Bancario Finanziario, laddove si desideri far luce sugli esborsi ritenuti insostenibili ed alle quali c’è il proposito di rinunciare. 

Ad ogni modo, prova ad applicare gli accorgimenti appena segnalati, senza ricorrere all’organismo supervisore. Velocizzerai notevolmente le pratiche. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.