Bollo auto con legge 104: l’esenzione non è per tutti. Ecco perché

bollo auto

In alcuni casi la legge 104 dà diritto all’esenzione del bollo auto per i cittadini con disabilità e per i familiari che li assistono. Una misura che risponde al bisogno di tutelare determinate categorie di cittadini, le più svantaggiate. Tuttavia, affinché l’agevolazione sia concessa occorre rispettare dei requisiti.

Tra cui che la vettura sia esclusivamente usata dalla persona colpita da disabilità. Meglio non “cantar vittoria” troppo presto e studiare con approccio rigoroso le direttive. Prima di pensare al risparmio, è essenziale accertarsi di andare incontro alle richieste contenute nella normativa. 

Bollo auto: info sull’esenzione con la legge 104

Purtroppo l’esenzione del pagamento del bollo auto è prevista esclusivamente entro precisi paletti. È destinata esclusivamente a chi ha un verbale legge 104 art. 3 c. 3. E, fra l’altro, pure la categoria in oggetto va solitamente incontro a delle limitazioni. Nel dettaglio, il verbale deve esplicitare il diritto agli incentivi fiscali. Senza tale annotazione non è possibile godere del beneficio.

L’esenzione del bollo auto è ammessa con riferimento ad una sola macchina. E la domanda bisogna inoltrarla in appena un’occasione, a meno che non cambino le condizioni. In tal caso la parte interessata è tenuta a comunicare immediatamente le variazioni occorse. Un individuo affetto da situazione di invalidità ha modo di chiedere il riconoscimento dell’aggravamento delle patologie qualora ciò avvenga.

L’iter da seguire

Oltre al riconoscimento del 100 per cento è possibile provare con l’attribuzione dell’handicap grave, attribuito ai soggetti che faticano a compiere azioni quotidiane. L’iter da seguire è il medesimo di quello per la domanda di invalidità. Il consiglio è di far presenziare alla visita il proprio medico curante, un diritto garantito dalla normativa vigente. Costui avrà la capacità di illustrare nella maniera corretta le patologie. Inoltre, si suggerisce di inviare documentazione medica recente e congrua. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.