Come si presenta la domanda di esenzione o rimborso dal bollo?

bollo auto

Scadrà alle ore 23.59 del 5 novembre il termine per presentare la domanda di esenzione dal pagamento del bollo auto per il 2020 in Sicilia (Legge regionale 12 maggio 2020, n. 9, articolo 7, commi 4 e 5). E i guidatori che hanno già ottemperato all’obbligo? Il legislatore ha previsto delle disposizioni anche per quanto riguarda questa categoria. Prevede infatti per loro la possibilità di presentare l’istanza di chiedere e di chiedere il rimborso. Affinché la domanda venga accettata vanno indicati la metodologia di pagamento preferita e gli estremi.

Documenti esenzione bollo auto

I cittadini che intendono avanzare domanda (e in possesso dei relativi requisiti) devono avere a disposizione:

  • redditi;
  • documento di identità in corso di validità;
  • copia del libretto auto. 

Per redditi si intendono:

  • di lavoro autonomo;
  • di lavoro dipendente;
  • derivanti dal possesso di terreni e fabbricati (locati);
  • fondiari.

Se percepiti, a quelli appena menzionati è necessario aggiungere pure i redditi/le retribuzioni:

  • derivanti dalla locazione di immobili abitativi assoggettati alla c.d. “cedolare secca”;
  • d’impresa o di lavoro autonomo assoggettati a imposta sostitutiva nel caso di applicazione del regime agevolato previsto per i “contribuenti minimi” e per “nuove iniziative produttive”; 
  • prestati nelle zone di frontiera e in Paesi limitrofi in via continuativa e come oggetto esclusivo del rapporto professionale; 
  • corrisposte dalla Santa Sede e dagli enti centrali della Chiesa cattolica; 
  • riconosciuti da organismi ed enti internazionali, rappresentanze diplomatiche, consolari e missioni. 

Requisiti

L’esenzione del bollo auto è prevista per le autovetture immatricolate entro il 31 dicembre 2010 o fino a 53 kW (è sufficiente solo uno dei requisiti) per i proprietari con reddito pari o inferiore a 15 mila euro, che risultino intestatari dei mezzi nel Pubblico Registro Automobilistico alla data del 14 maggio 2020. L’iter per inoltrare domanda è il seguente: 

– collegarsi al sito internet https://esenzioni-sicilia-2020.aci.it/privato e compilare l’intero modulo. Dunque salvare e stampare l’istanza con il codice identificativo attribuito, e siglarla con firma olografa o digitale;

– spedire l’istanza sottoscritta, allegata a una copia a propria volta siglata del proprio documento di riconoscimento, esclusivamente all’indirizzo PEC esenzione2020.privato@PEC.sicilia.aci.it. A pena di esclusione, nell’oggetto dev’essere indicato soltanto il codice identificativo della pratica;

– nel caso di richiesta di esenzione per più autovetture intestate al medesimo soggetto è necessario mandare un’istanza per ciascuna;

– Entro i successivi 20 giorni dal 5 novembre 2020, sul sito dell’ARS sarà diramato l’elenco delle domande ammesse e non. I soggetti non ammessi potranno in seguito assolvere all’onere entro il prossimo 30 dicembre, senza sanzioni né interessi. 

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
160
Shares