Possono valere migliaia di euro! Ecco le monete da 50 centesimi di euro più pagate

monete 50 centesimi

Un piccolo mistero aleggia nel mondo della numismatica: che fine hanno fatto le monete da 50 centesimi coniate nel 2007? Queste paiono introvabili, anche se all’epoca la Zecca dello Stato ne emesse quasi 5 milioni di unità, raffiguranti la statua equestre di Marco Aurelio di Piazza del Campidoglio a Roma.

Monete da 50 centesimi: il mistero della serie italiana del 2007

Pochi sono gli esemplari che si trovano in circolazione, un pretesto favorevole ai complottisti, per azzardare le teorie più fantasiose e audaci. La versione più attendibile pare comunque quella che la distribuzione non sia stata omogenea lungo il territorio nazionale. Certo, qualcuno ha da obiettare su questo punto: se fosse vero, allora il mescolamento delle monete avrebbe comunque favorito una distribuzione più uniforme. 

Poi c’è chi sostiene i 50 centesimi in questione non siano mai stati distribuiti. Qualcuno però se li trova in tasca, pertanto è un’ipotesi da scartare in partenza. Infine, c’è chi crede che invece di 5 milioni ne siano state messi in circolo molti di meno. Ad ogni modo, i 50 cents italiani, se trovati e messi in vendita, difficilmente verranno pagati dagli esperti di numismatica più di 10 euro. 

Ma ci sono pure altri casi da raccontare. I 50 centesimi spagnoli del 2000 dedicati a Cervantes sono stati, invece, realizzati in due varianti. In una delle due c’è un errore di stampa e se detenuta può arrivare anche a valere 200 euro. La serie del 2005 dello Stato del Vaticano si spinge fino a 40 euro di quotazione. I 50 cents italiani del 2002, possono essere più sbiaditi e valere pure 5 euro; nessuna grande fortuna, ma pur sempre dieci volte tanto il valore nominale. 

Quelle che ti abbiamo raccontato sono le monete da 50 centesimi più famose e rare. Gli appassionati del genere che le possiedono tutte avranno, senza quasi manco accorgersene, un tesoretto da migliaia di euro.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.