Reddito di cittadinanza, occhio all’aumento: in arrivo nuove risorse

Reddito di cittadinanza carta

Il testo provvisorio della Legge di Bilancio 2021 prevede lo stanziamento di ulteriori risorse per il reddito di cittadinanza, fino al 2029. Laddove le Camere approvassero il testo definitivo, la misura verrebbe rifinanziata con 196 milioni e 300 mila euro per il prossimo anno. 

Il rifinanziamento dell’ammontare economico concesso dell’esecutivo, che muta in relazione al numero dei componenti della famiglia richiedente e alla sua stessa composizione, sarebbe riconfermato per un periodo di tempo lungo. Nelle direttive circa l’assegnazione del contributo non sono previsti cambiamenti. Insomma, il funzionamento resterà identico a quello della legge numero 26 del 29 marzo 2019, vale a dire quella di conversione del decreto n. 4 del 2019.

Nuove risorse

monete e banconote euro con la calcolatrice

Come abbiamo già sopra anticipato, il reddito di cittadinanza resterebbe fino al 2029. Lo prevede l’art. 68 del testo provvisorio della legge di bilancio 202,1 che conferisce altre risorse per l’attuazione della misura. L’articolo in questione incrementa il tesoretto statuito dall’art. 12, co. 1, del DL n. 4, 28 gennaio 2019, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 26, 28 marzo 2019. Per l’anno che verrà è sancito un innalzamento del budget a 196 milioni e 300 mila euro. 

Le risorse aggiuntive darebbero continuità alla durata dell’assegno, di cui si può fare domanda per i 18 mesi seguenti alla data di presentazione della richiesta, purché siano rispettati i requisiti legislativi.  

La soglia massima del sussidio è pari a 780 euro, in presenza di una famiglia formata da un unico individuo. In tale circostanza, all’integrazione del reddito, che può raggiungere i 500 euro, si accorda un contributo per la locazione di massimo 280 euro. Il limite scende a 150 euro se il richiedente ha un mutuo a proprio carico. 

Rimangono invariate le condizioni concordate per avere accesso al sussidio: 

  • possesso di cittadinanza italiana o europea oppure lungo soggiorno e residenza in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 in forma continuativa; 
  • patrimonio finanziario pari o inferiore a euro 6 mila, che può essere incrementato in funzione del numero dei componenti della famiglia e di eventuali soggetti con disabilità presenti nella stessa;
  • detenzione di un patrimonio immobiliare, differente rispetto alla prima casa di abitazione, pari o inferiore a euro 30 mila;
  • ISEE aggiornato inferiore a euro 9.360 annui;
  • presentazione di un reddito familiare inferiore a euro 6 mila moltiplicato per la scala di equivalenza. La soglia reddituale è portata a euro 9.360 qualora la famiglia risieda in un’abitazione in affitto.

Fino al 2029 

Sito reddito di cittadinanza

Il testo provvisorio della legge di bilancio 2021 riporta all’art. 68 le risorse previste per il reddito di cittadinanza relativamente al periodo compreso tra il 2021 e il 2029. L’importo inerente al 2022 è oltre il doppio, paragonato a quanto previsto per il 2021, pari a 473 milioni e 700 mila euro. Con riferimento agli anni successivi la variazione risulta minore. Tuttavia, anno dopo anno è in programma un costante incremento. 

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares