Reddito di emergenza: l’Inps blocca le domande

Reddito di emergenza

Sebbene il Decreto Agosto abbia prorogato il reddito di emergenza di un mese, con domanda da presentarsi entro il prossimo 15 ottobre 2020, ad oggi risulta bloccata la procedura Inps per effettuarla. Ricordiamo che il decreto Rilancio ha introdotto il contributo economico, quale misura di sostegno a favore di nuclei familiari in difficoltà economica, pure provocata dall’emergenza Coronavirus. Nella sua fase introduttiva sono state previste due quote con richiesta da inoltrare, entro lo scorso 31 luglio,  all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Reddito di emergenza: richiesta da presentare sul sito istituzionale dell’Inps

Adesso l’art. 23 del Decreto Agosto, partendo dalle erogazioni già concesse, riconosce un’ulteriore singola quota ai nuclei in possesso dei requisiti disposti per accedere alle due precedenti. Tuttavia, rispetto ai condizioni d’accesso, l’unica modifica apportata concerne il valore del reddito mensile, in questa occasione relativo al mese di maggio. Tutte le cause di incompatibilità già stabilite rimangono in vigore, in linea a quanto introdotto dal Decreto Rilancio. 

Come anticipato in apertura, però, la quota supplementare del reddito di emergenza, statuita dal Decreto Agosto, non è automatica. Ma occorre avanzare esplicitare richiesta. Pertanto chi lo ha fatto per le due precedenti, se desidera ottenerla dovrà nuovamente presentare domanda, entro il 15 ottobre 2020. È necessario compilare il modello appositamente predisposto dall’Inps, attraverso l’area dedicata sul sito istituzionale.

Situazione da monitorare

Eppure, accedendo al servizio si comunica che la tempistica per la trasmissione delle nuove domande del reddito di emergenza sarà resa nota sul portale dell’Istituto nazionale di previdenza italiano durante il corrente mese di settembre. Insomma, i soggetti interessati hanno il compito di tenere costantemente monitorate le pagine web ufficiali, così da conoscere il momento in cui sarà possibile inoltrare la domanda. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI