Varrà fino a 17.000 dollari! L’occasione che non puoi lasciarti sfuggire!

Ci sono opportunità che, se ignorate, potrebbero dar vita a parecchi rimpianti. Da che mondo è mondo siamo alla costante ricerca della grande occasione, quella in grado di far svoltare la situazione economica nostra e di chi ci sta attorno. Insomma, delle persone care. 

Spesso, però, la fortuna aiuta gli audaci. Serve dunque uno slancio di coraggio, di intraprendenza per arricchirsi. Un esempio di rischio programmato? I Bitcoin, senza dubbio. Magari hai avuto spesso la tentazione di comprarne, salvo poi ripensarci, dissuaso dalla volatilità, obiettivamente molto alta, che caratterizza la criptovaluta per eccellenza.

Stavolta, a differenza del passato, c’è un motivo in più per rompere gli indugi. Difatti, la quotazione ha rotto una serie di resistenze e ha messo un importantissimo livello nel mirino come i 17 mila dollari. Esatto, te lo riscriviamo in lettere: diciassettemila. 

Tempo di osare

Per sfruttare le circostanze la soluzione più rapida e alla portata di chiunque si chiama CFD Trading. I Contratti per Differenza costituiscono uno strumento derivato, mediante il quale puoi speculare sulle variazioni del cross BTCUSD senza comprare reali Bitcoin. 

Nel recente periodo si è rilevato un rally importante, da cui sorge spontanea una domanda: cosa ha provocato il netto incremento del prezzo del Bitcoin? Secondo la netta prevalenza degli esperti in materia, dietro al boom c’è l’esito delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America. Giusto un driver di siffatta forza è in grado di giustificare il rialzo di 1.000 dollari in un solo giorno, giungendo fino a quota 14.500 dollari, picco mai più raggiunto da gennaio 2018.

Lo svolgersi degli eventi è davvero impressionante. In data 2 novembre, prima delle elezioni, la stima si aggirava intorno ai 13.500 dollari. Il 3 novembre (data del voto) è passata a 13.700 dollari, mentre il 4 novembre, pur in un contesto contraddistinto da una marcata volatilità, si sono toccate cifre superiori ai 14 mila dollari.

L’impatto della nomina di Joe Bidon come nuovo presidente degli Stati Uniti d’America

Poi il 6 novembre, data cruciale nella corsa alla Casa Bianca per i prossimi quattro anni. Joe Biden, rappresentante del Partito Democratico, ha avuto la meglio sul presidente uscente Donald Trump.

Nonostante le polemiche e le denunce di brogli da parte del repubblicano, Biden ha ipotecato i giochi e il valore del BTC è salito a 15 mila dollari, ovvero il medesimo livello target indicato da Stack Funds in un report, come il traguardo che la quotazione BTC avrebbe conseguito, non appena sui risultati della sfida elettorale ci sarebbe stata una maggiore chiarezza. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.