Il bonus da NON dimenticare: scade il 31 dicembre

Bonus

È attivo fino al 31 dicembre 2020 il bonus facciate. Un incentivo assolutamente da non dimenticare, in quanto il Superbonus del 110 per cento può risultare impossibile da raggiungere per alcuni edifici. Allora non bisogna sprecare l’occasione, comunque molto vantaggiosa, con uno sgravio del 90%.

Purtroppo la scadenza si avvicina, derivando dalla agevolazione introdotta con la Legge n. 160/2019. Riguarda i beni ubicati in zona A o B ai sensi del Decreto Ministeriale n. 1444 del 1968. 

Bonus: in cosa consiste la detrazione

Riguardo alla definizione di “facciate di edificio non visibile dalla strada”, l’Agenzia delle Entrate ha fornito un’importante precisazione. Con la risposta n. 418 del 29 settembre 2020, l’Amministrazione finanziaria ha chiarito il dubbio manifestato da un contribuente.

Il cittadino chiedeva se la norma significasse che il bonus concerne unicamente le facciate visibili dalla strada e non siano, invece, riconosciute quelle senza affaccio sulla via pubblica. Oppure se la disciplina voglia dire che figurano nella manovra esclusivamente le pareti esterne, tutte in teoria visibili dalla strada, a differenza di quelle interne. 

Nella risposta, il Fisco spiega che la detrazione è attribuita ai lavori eseguiti sul complessivo perimetro esterno visibile dell’edificio. Dunque, sia sulla facciata anteriore e principale dell’immobile che sugli altri lati. Pertanto, l’Agenzia rimanda alla propria circolare attuativa 2/E del 14 febbraio 2020.

Gli unici interventi esclusi

Il bonus non è disponibile solamente per le opere di ripristino alle facciate interne, in nessun modo visibili dall’esterno. Insomma, sono escluse le facciate di cortili o chiostre interne, a meno che non siano in qualche modo visibili dall’esterno. 

Il requisito della visibilità è necessario ed irrinunciabile. Meglio farci i conti al più presto, così da valutare se ci siano le effettive condizioni affinché il beneficio sia alla propria portata. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.