Noleggio a lungo termine: come pagare bollo auto

Noleggio a lungo termine

Il ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che il decreto interministeriale bollo auto 2020 circa il noleggio a lungo termine senza conducente è prossimo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Noleggio a lungo termine: scadenza fissata al 10 ottobre per i contratti dal 1° gennaio al 30 settembre 2020

Le direttive servono alla notifica dei necessari dati per rilevare i soggetti che hanno l’obbligo di corrispondere la tassa automobilistica ai veicoli. Entro il 10 ottobre bisogna comunicare al Pubblico Registro Automobilistico (P.R.A.) le informazioni attinenti ai contratti in vigore tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2020. Il decreto sancisce inoltre quali dati occorre inoltrare ed i soggetti coinvolti. 

Il documento ufficiale, in fase di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, riporta le modalità operative per il bollo auto dei noleggi a lungo termine senza conducente e agli avvisi che le parti chiamate in causa hanno l’obbligo di inviare. Essi hanno l’imperativo di spedire una nota al sistema informativo del P.R.A.

Le informazioni da fornire al Pubblico Registro Automobilistico

Entro la scadenza del 10 ottobre 2020, hanno l’onere di notificare le info richieste nell’art. 2 del medesimo decreto, in merito agli accordi sottoscritti tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2020. Attraverso il sistema del P.R.A. bisogna fornire le seguenti informazioni:

  • dati anagrafici/ragione sociale e codice fiscale della persona fisica o giuridica intestataria del veicolo;
  • tipologia di veicolo;
  • targa del veicolo;
  • estremi identificativi del contratto di noleggio a lungo termine senza conducente, ivi comprese le date di decorrenza e di conclusione;
  • residenza dell’utilizzatore del veicolo. 

Nel decreto in via di pubblicazione si delinea l’iter per il pagamento del bollo auto, in riferimento ai mezzi con contratto di noleggio a lungo termine senza conducente. A partire dal 1° gennaio, in occasione dell’entrata in vigore del decreto Fiscale, il saldo avviene mediante pagoPA, la piattaforma della Pubblica Amministrazione. 

Hai le notifiche bloccate!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.