Turismo: coste piene, città d’arte vuote