Sterlina d’oro, valore alle stelle! Ecco come fare soldi

sterlina d'oro

Nota anche col nome di “Sovereign” o “Sovrana inglese”, la sterlina d’oro è una moneta rara formata da 0.23 once d’oro puro. Dalle origini antiche, fu creata nel 1489 dopo che il Re Enrico VII aveva avallato e richiesto la sua stampa. Sul diritto apparve proprio lui, assieme ad una rosa. Sul rovescio uno scudo reale. Da lì in avanti sul dritto sarà sempre rappresentato il monarca in carica. Da ciò si presume che derivi l’origine del nome “Sovrana”. La versione moderna risale invece al 1817 e sul rovescio raffigura l’immagine di San Giorgio che uccide un Drago. La Zecca Reale di Londra delegò il compito a Benedetto Pistrucci. Il disegno in questione sarà conservato, seppur con leggeri modifiche, nelle serie successive. 

La Sterlina d’oro dopo il 1914

Nel 1914, allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, le sterline d’oro sparirono dalla circolazione, poiché l’Inghilterra abbandonò l’oro come unità monetaria. Nel 1957 la coniazione riprese per arrestare il fenomeno della creazione di esemplari falsi, diffuso in Italia e in Siria. Le controparti moderne, quelle da investimento, furono solamente riprodotte a partire dal 2000. 

La quotazione

La sterlina d’oro è ancora oggi una moneta assai cercata. Ciò perché la purezza della materia prima da cui è costituita la rende uno dei “beni rifugio” in cui investire i propri risparmi, oltre ai lingotti d’oro. La valutazione subisce alcune oscillazioni, talvolta pure notevoli. Un primo fattore determinante che va ad incidere è il prezzo dell’oro.  Attualmente il suo valore si aggira intorno ai 50 euro al grammo.

In quanto la sterlina d’oro è composta da oro puro al 91,7% ed ha un peso netto di 7,32 grammi, esclusivamente la quotazione dell’oro è pari a circa 365 euro per la domanda e 400 euro per l’offerta. Tra il vecchio e il nuovo conio della moneta ci sono lievi variazioni. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.