Quale auto comprare con la Legge 104?

Per quali vetture possono ottenere agevolazioni i soggetti tutelati dalla Legge 104? Della normativa ci siamo più volte occupati, essendo il punto di riferimento per ciò che attiene alle persone colpite da disabilità. Rappresentano, cioè, delle forme di incentivo e di sostegno, concesse sia al diretto interessato sia al familiare incaricato di assisterlo. Per poterne avere accesso quest’ultimo deve avere a proprio carico, da un punto di vista fiscale, il portatore di handicap.

A tal proposito, per potersi considerare tale è necessario che la persona fiscalmente a carico percepisca un reddito complessivo pari o inferiore a 2.840,51 euro annui, limite elevato a 4.000 euro nel caso di un figlio con età non superiore a 24 anni. Lo scopo della presente guida è quello di andare a passare in rassegna le tipologie di veicoli per il cui acquisto il titolare di Legge 104 ha diritto a un’agevolazione. 

Le tipologie di veicoli rientranti nella Legge 104

Si comincia dalle automobili, aventi al massimo 9 posti (incluso quello del conducente), destinate al trasporto di persone. La seconda casistica concerne gli autoveicoli per il trasporto promiscuo, dove per tali si intendono i veicoli aventi, a pieno carico, una massa complessiva pari o inferiore a 3,5 tonnellate (o 4,5 tonnellate, se a batteria o a trazione elettrica), impiegati per il trasporto di persone o cose, aventi la capacità di contenere al massimo 9 posti (incluso quello del conducente). 

Poi ci sono gli autoveicoli specifici, vale a dire i veicoli destinatari a trasporti in particolari condizioni di persone o determinate cose, contraddistinti dall’essere permanentemente provvisti di attrezzature ad hoc relative a tale funzione. Vanno incontro ad una disciplina favorevole pure le motocarrozzette, veicoli a tre ruote in grado di trasportare fino a 4 persone (conducente incluso), comprensivi di attrezzatura idonea. Nel quadro normativo figurano anche i motoveicoli per trasporto promiscuo. Rientrano nella definizione i veicoli a tre ruote, aventi una capacità di contenimento massimo fino a quattro posti (conducente incluso) atti a trasportare persone e cose.

Per gli autocaravan solo la detrazione IRPEF

Da non dimenticare i motoveicoli per specifici trasporti, veicoli a tre ruote atti al trasporto di persone in condizioni particolari o di determinate cose, caratterizzati dall’essere permanentemente equipaggiati con speciali attrezzatture adibite allo scopo.

Infine, gli autocaravan, veicoli aventi una carrozzeria speciale e permanentemente muniti per il trasporto e l’alloggio di massimo 7 persone (conducente incluso). Per gli autocaravan è concessa esclusivamente la detrazione Irpef del 19 per cento (gli altri benefici te li abbiamo spiegati qui). Non sussistono limiti di cilindrata. Dalla misura sono escluse le minicar, i noti mezzi guidabili senza patente. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares